Tumore alla prostata: prevenirlo con l’alimentazione

Tutela della salute – Proteggersi dal tumore alla prostata

La dieta mediterranea diminuisce il rischio di tumore alla prostata.

All’ MCC-Spain Study hanno rilevato l’influenza di 3 tipologie di dieta sul progredire del tumore alla prostata;
la più efficace sembra essere la nostra dieta mediterranea.

La dieta mediterranea si conferma la scelta migliore in materia di prevenzione

Un recente studio pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Urology condotto da un team di ricercatori del Centro Nacional de Epidemiologia di Madrid conferma che, per ridurre il rischio di tumore alla prostata, una dieta equilibrata è la miglior soluzione.

Secondo questo studio, chi segue la dieta mediterranea è meno soggetto al rischio di cancro alla prostata di tipo aggressivo, rispetto a chi si alimenta con una dieta “occidentale” o una dieta cosiddetta “prudente”.

Le cause scatenanti del tumore alla prostata non sono ancora del tutto chiare.

Ecco l’importanza di portare avanti indagini che vadano a sondare l’eziologia di forme tumorali come il cancro alla prostata.

Prevenzione tumore alla prostata – Cosa dice la ricerca scientifica

Sono stati presi in esame dati antropometrici, epidemiologici e dietetici di 754 pazienti (di età compresa tra 38 e 85 anni) affetti da carcinoma prostatico, confermato dai referti istologici e 1.277 controlli.

I 3 regimi alimentari presi in esame sono stati:

  • Dieta mediterranea, caratterizzata da consumo di frutta, verdura, legumi e pesce, con abbondante olio di oliva come condimento;
  • Dieta “occidentale”, caratterizzata da elevato consumo di cereali raffinati, carni lavorate, prodotti grassi, junk food, salse varie per condire, dolciumi e bevande caloriche;
  • Dieta “prudente” caratterizzata da assunzione di cereali integrali, verdura, frutta, succhi e latticini a basso contenuto di grassi.

I risultati dello studio mettono in evidenza l’associazione della dieta mediterranea a un minor rischio di avere un tumore alla prostata (con punteggio di Gleason superiore a 6 o quelli in stadio clinico più avanzato).

Al contrario, la dieta “occidentale” e la dieta “prudente” non hanno evidenziato questo tipo di associazione.

Alimentazione sana – Il modello mediterraneo riduce il rischio di tumori

I ricercatori spagnoli consigliano caldamente i medici di informare i propri pazienti in merito all’argomento.

Lo scopo è fare comprendere meglio l’importanza dell’alimentazione nella prevenzione, non solo ai tumori alla prostata, ma alle patologie in generale.        Alimentazione-tumore-alla-prostata-prevenzione

Non solo informazioni di base, ma anche valutazione delle abitudini alimentari, cercando di scardinare convinzioni erronee.

Nell’ottica della prevenzione, incoraggiare i propri pazienti a seguire una dieta di tipo mediterraneo che prevede il consumo di verdura di stagione, frutta fresca, noci, legumi e pesce, con olio d’oliva preferibilmente a crudo.

È scientificamente provato che la dieta mediterranea aiuti a prevenire varie forme tumorali, come:

– Cancro al colon-retto

– Carcinoma gastrico

– Tumore alla mammella

– Malattie cardiovascolari

Anche per questi motivi, il medico di famiglia è lo specialista più indicato nel fornire indicazioni dietetiche adeguate.

Dieta Mima Digiuno – La restrizione calorica che ti permette di vivere in salute

La Dieta della Longevità, ideata dallo scienziato italiano Prof. Valter Longo segue quasi interamente i dettami della dieta mediterranea e rappresenta la strada giusta per chi vuole vivere a lungo e in salute.

Anni di ricerche scientifiche lo testimoniano e individuano nella restrizione calorica della Dieta Mima Digiuno il mezzo migliore e indubbiamente più sicuro per prevenire l’insorgenza di numerose patologie, tra cui anche quella del tumore alla prostata!

Articolo a cura di:

Corinna Montana Lampo 

Prolon Kit Dieta Mima Digiuno