Omega 3 benefici: i grassi buoni per il nostro organismo

Proprietà omega 3 – Gli acidi grassi polinsaturi indicati per la prevenzione di alcuni disturbi

Gli Omega 3 sono acidi grassi essenziali polinsaturi costituiti da più doppi legami.

Ecco come intervengono!

Il rapporto tra acidi grassi essenziali e alimentazione

Gli omega 3 sono acidi grassi essenziali polinsaturi dalla forma elicoidale, costituiti da un doppio legame.

L’aggettivo “essenziale” intende qualcosa di cui non si può fare a meno.

Proprio per i loro benefici gli omega 3 sono fondamentali e regolano molteplici funzioni biologiche.

Solitamente il corpo umano è in grado di produrre da sé gli acidi grassi, tranne gli omega 3.

La dieta mediterranea è una delle poche diete a fornire un rapporto bilanciato tra gli acidi grassi essenziali (omega 3- omega 6).

Essa prevede una serie di alimenti come frutta oleosa (avocado), a guscio, verdura a foglia verde, pesce, cereali integrali, alghe e olio di oliva, che garantiscono un apporto controllato.

Gli omega 3 presentano svariati benefici e sono i principali costituenti delle membrane cellulari di cui ne preservano l’integrità e la fluidità.

L’azione terapeutica di queste sostanze è stata dimostrata da diversi studi.

Vediamo nello specifico come intervengono gli omega 3 nel nostro organismo e quali sono i benefici!

Omega 3 per la salute del cuore

Il consumo regolare di questi acidi grassi riduce la pressione arteriosa: fattore di rischio più importante per ictus, insufficienza cardiaca e altre patologie coronariche.

Un alimento che gioca sulla qualità dei suoi nutrienti è il pesce, soprattutto quello azzurro.

Questo possiede una gran quantità di acidi grassi omega 3 che contribuiscono a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Gli omega 3, inoltre, vigilano sul livello di colesterolo e di trigliceridi nel sangue.

Un regime alimentare ricco di omega 3 ha effetti benefici sul metabolismo dei grassi.

La loro azione riduce i livelli di trigliceridi nel sangue e di colesterolo cattivo (LDL), ulteriore fattore di rischio per la salute del cuore, aumentando i valori del colesterolo buono (HDL).

Omega 3 e funzioni cognitive

I derivati metabolici degli omega 3, denominati EPA e DHA, rallentano il declino cognitivo, il cui rischio di insorgenza aumenta con l’avanzare dell’età, favorendo il mantenimento delle funzioni cerebrali.

In particolare, il DHA, contrasta i danni dei radicali liberi, da sempre protagonisti del processo di invecchiamento, riducendo il fattore di infiammazione a carico delle cellule nervose.

La regolare assunzione di omega 3 apporta benefici alla loro struttura, migliorando la velocità di percezione e di apprendimento.

Gli omega 3 potrebbero essere un valido strumento per contrastare la demenza e l’eventualità di ammalarsi di Alzheimer. Per confermarne il carattere preventivo è necessario attendere, però, il risultato di ulteriori studi.

Omega 3 nei processi infiammatori

Gli omega 3 hanno numerosi benefici tra cui anche quello di ridurre e prevenire l’infiammazione e di migliorare la risposta immunitaria.

Le malattie autoimmuni sono caratterizzate da un’infiammazione di tipo cronico che potrebbe essere ridotta attraverso l’assunzione di questi acidi grassi polinsaturi, in grado di intervenire nel ripristino delle lesioni.

Mediante la produzione di particolari molecole, infatti, inibiscono il processo infiammatorio che coinvolge il nostro organismo, con conseguente rigenerazione dei tessuti.

Omega 3 e restrizione calorica

ll Prof.re Valter Longo consiglia d’introdurre attraverso una dieta sana gli acidi grassi essenziali.

Da una parte quelli di tipo 3 ostacolano l’infiammazione, dall’altra uno sbilanciamento di quelli di tipo 6 la favoriscono.

Una restrizione calorica controllata rallenta l’insorgenza di disfunzioni immunitarie e agisce sullo stato d’ infiammazione.

La Dieta Mima Digiuno è l’unica soluzione che abbia validità scientifica e permette di beneficiare in totale sicurezza di tutti quei meccanismi metabolici che:

  • Incrementano la risposta allo stress ossidativo
  • Migliorano la risposta immunitaria
  • Aumentano la sensibilità all’insulina
  • Riducono l’infiammazione dei tessuti
  • Ritardano i disturbi che sono annessi all’invecchiamento cellulare per una sana longevità.

All’interno del programma troviamo prodotti specifici di cui ogni ingrediente ha una funzione ben precisa.

Non a caso, all’interno dei 5 giorni, troviamo gli integratori omega 3 che apportano i benefici tra cui le proprietà antinfiammatorie sopra elencate.

Il consiglio degli esperti: consumare omega 3, di buona fonte nutrizionale, per chi volesse godere  totalmente dei benefici, almeno 2/3 volte a settimana.

Prolon Kit Dieta Mima Digiuno