La Cura dell’Acqua: una fonte di Benessere

L’Acqua è vita. E non è una metafora

L’acqua rappresenta il rimedio naturale per eccellenza.

Fonte di benessere, è grazie all’acqua che siamo vivi. Prima ancora di alimentarci abbiamo bisogno di bere acqua.

L’acqua ci tiene in vita tramite l’idratazione, inoltre ci depura, ci mantiene in salute e sempre grazie all’acqua è possibile curare semplici disturbi; non solo, ci aiuta a prevenire alcune malattie.

Bere una sufficiente quantità di acqua ogni giorno è fondamentale per la nostra salute. Il giusto quantitativo di acqua da assumere quotidianamente è di circa 2 litri.

Oltre alla quantità di acqua da bere, è necessario fare caso ad altri valori.
Il residuo fisso deve essere il più basso possibile, attorno ai 20 mg per litro. Il pH ottimale dell’acqua dovrebbe essere simile a quello delle cellule del corpo umano, ovvero 7,4.

Per quanto riguarda la presenza di nitrati e nitriti, meglio scegliere acque che non li contengono affatto. Anche i sali minerali presenti nell’acqua sono importanti per il nostro benessere. In contenuto di magnesio, potassio, sodio e calcio va scelto in base alle esigenze personali.

Quale acqua devo bere ogni giorno?

L’acqua va bevuta pura.

Assumere altri liquidi non sortisce lo stesso effetto. Questo perché solo l’acqua pura idrata davvero le nostre cellule.
Qualsiasi altra bevanda, anche se si tratta di the e tisane depurative, o succhi freschi, contiene ingredienti che inducono la disidratazione.

L’assunzione di acqua pura a scopi terapeutici è utile per alleviare vari disturbi: da un’indigestione alla una gastrite, da un mal di testa ai dolori mestruali.

L’acqua bevuta quotidianamente nel giusto quantitativo, aiuta addirittura a prevenire molte malattie, come l’ipertensione e i problemi cardiaci.
Bere acqua rigenera i tessuti degli organi e migliora la circolazione sanguigna.

L’acqua depura fegato e reni: bevuta lontano dai pasti, aiuta la digestione e migliora la funzionalità dell’intestino, contrasta la ritenzione idrica e la cellulite, ed è utile per il controllo del peso.

Si possono anche curare problemi dermatologici e si prevengono le rughe.

L’acqua, inoltre, cura i reumatismi e i dolori muscolari, poiché lenisce le infiammazioni e ritempra i muscoli.

L’acqua può essere un valido aiuto anche in caso di disturbi all’apparato respiratorio e virus influenzali.
Bere acqua pura è importante anche per il nostro cervello, soprattutto in caso di stanchezza mentale, stati di ansia e stress prolungato.

Come bisogna bere acqua per trarne beneficio?

Il consiglio, innanzitutto, è di bere acqua a digiuno ogni mattina appena svegli.

Un bicchiere d’acqua, prima di colazione, è una buona abitudine. L’effetto detox è assicurato: favorisce la diuresi e stimola l’evacuazione, prepara lo stomaco ad assumere il cibo della colazione.

Durante la giornata, poi, va sempre bevuta lontano dai pasti: mezz’ora prima di pranzo e cena, e almeno due ore dopo, per evitare di diluire i succhi gastrici che altrimenti rallenterebbero la digestione, impedendo anche l’assorbimento completo dell’acqua ingerita.

Bevuta calda o tiepida l’acqua fa ancora più bene. Così favorisce gli scambi cellulari che avvengono a temperatura corporea. È proprio l’acqua calda, bevuta a temperatura corporea, che ha potere curativo. Ottimo sarebbe farla sobbollire per circa 10 minuti e lasciarla decantare altri 5. In tal modo, si depositano eventuali residui fissi e impurità.

Articolo a cura di:

Corinna Montana Lampo

 

Prolon Kit Dieta Mima Digiuno